Voi siete in: HOME > COMPAGNIE 2.0 > LETTERA “A> AGAPITOS EXPRESS FERRIES – AEGEAN CARGO > Ro/Ro AEGEAN HEAVEN (2008à)

Ro/Ro AEGEAN HEAVEN

AEGEAN CARGO RoRo Aegean Heaven 04_Personale 05Ag10

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 05/08/10 #9881

 

Traghetto

Aegean Heaven (2008)

 

Costruzione

Mitsubishi Heavy Industries Ltd,

Shimonoseki, Giappone, 1999 – N°1093

Chiamata Radio

9HKC9

Numero IMO

9203605

GRT

23.503

DWT

5.618

Dimensioni

199,5 x 24,5 x 6,91

Motori

2 NKK – SEMT Pielstick 18PC4-2B, 47660 kW

Velocità

30 nodi

Passeggeri

12

Letti

12 in 6 cabine

Capacità automobili

46 in stivetta

Garage

2.700 metri lineari

Navi Gemelle

Hokkaido Maru († 2014)

Porto di registro

Valletta

Bandiera

Malta

Nomi/Proprietari Prec.

Sun Flower TomakomaiBlue Highway Line 1999-00

Sun Flower TomakomaiAdvanced Transport / Blue Line 2000-01

Sunflower TomakomaiMOL Ferry – Shosen Mitsui 2001-08

Charter a Governo giapponese 06/2002

Nuovi Nomi/Propr.

Charter ad Acciona Trasmediterranea 07/2008-03/2010

AysheEKOL 08/2014à (charter)

Linea

 

 

Nel mondo marittimo il 1999 si trovava appieno nell’era della velocità. Non stupisca quindi che in Giappone in quell’anno si fosse progettato di realizzare un ro/ro puro capace di una velocità di crociera di 30 nodi. I frutti del progetto vedono la luce nel 1999, due ro/ro gemelli realizzati dalla Mitsubishi Heavy Industries nel proprio stabilimento di Shimonoseki, di cui la capostipite è la presente nave, la “Sun Flower Tomakomai” della Blue Highway Line. La nave viene concepita per viaggiare a 30 nodi al 75% della propria potenza; tuttavia nelle prove in mare è capace addirittura di toccare 32 nodi, una velocità del tutto inedita su una nave esclusivamente da carico. Queste prestazioni consentono di tagliare di 10 ore il tempo di percorrenza tra i porti di Tokyo e Tomakomai (Hokkaido), coprendo le 548 miglia del percorso in sole 20 ore contro le 30 precedentemente impiegate dalle gemelle “Tokyo Maru” e “Tomakomai Maru” precedentemente impegnate sul servizio. Per la cronaca, le due navi rimpiazzate dalla “Sun Flower Tomakomai” e dalla “Hokkaido Maru” prendono la via della Grecia, acquistate dalla Express Sea Trailers di Kostas Agapitos, mentre la “Sun Flower Tomakomai” fa incetta di premi: “Nave dell’anno 2000” da parte dell’Unione degli ingegneri navali giapponesi e l’ambito “Nihon Keizai Shimbun Award”, premio attribuito alla nave ro/ro più veloce al mondo. Quando le 182 tonnellate di bunker ogni 24 ore cominciarono a diventare un problema, la nave venne spesso fermata; inoltre in occasione dei mondiali di calcio 2002 organizzati da Corea e Giappone, la nave venne noleggiata al Governo giapponese che, temendo le intemperanze degli hooligans, le attribuì il ruolo di “prigione galleggiante”. Sotto il nome d’arte di “Fuurigan MaruGood Ship Hooligan” la nave venne ancorata in rada ad Hokkaido, pronta per ospitare fino a 630 detenuti per i quali era prevista una “crociera” di 20 ore verso Tokyo e da lì per il carcere di Ushiku. Tuttavia pare che i tifosi inglesi, i quali parevano essere destinatari principali del “viaggio premio” non si distinsero in particolari intemperanze, permettendo ai contribuenti giapponesi un considerevole risparmio in carburante. La nave viene definitivamente tolta dal servizio e posta in disarmo a Yokohama nel marzo 2007, in attesa di un compratore: questo arriva a dicembre dello stesso anno con 27 milioni circa di Euro, e si tratta della Aegean Cargo di Kostas Agapitos, lo stesso armatore che otto anni prima aveva acquistato le gemelle precedentemente impegnate sulla Tomakomai – Tokyo e sostituite da questa nave. Il viaggio per la Grecia comincia sotto il nuovo nome di “Aegean Heaven”, e quando la nave giunge a Pireo nel pomeriggio del 29 febbraio 2008 porta ancora sulle proprie fiancate il caratteristico sole e la livrea della MOL Ferry Shosen Mitsui. Dopo qualche giorno nel porto principale la “Aegean Heaven” viene trasferita al Neo Molo DEH di Keratsini dove cominciano i lavori di adattamento al nuovo servizio; nel frattempo si rincorrono le voci sul futuro operativo della nave: Adriatico, linee interne, Grecia – Cipro – Israele. Il risultato dei lavori di modifica è molto interessante; la rampa di tre quarti sul lato dritto a poppa viene spostata a poppa, portando direttamente al garage superiore. Questa modifica permette alla nave, se attraccata in radice, di poter caricare simultaneamente ed indipendentemente garage principale e garage superiore; tuttavia esiste anche una rampa mobile tra i due garage; sotto il garage principale è presente un ulteriore garage capace di 46 autovetture, mentre in Grecia si è provveduto a rinforzare adeguatamente la struttura per rendere il ponte scoperto adeguato ad ospitare mezzi pesanti; allo scopo si è costruita anche una rampa fissa tra garage superiore e ponte di coperta, con un portellone sollevabile richiudibile durante le traversate. Al 75% della potenza dei motori, la nave ha fatto segnare una velocità di 30 nodi. Il fumaiolo Aegean Cargo, dipinto ad inizio estate, dura pochissimo; nel giro di pochi giorni infatti viene annunciato il noleggio della nave ad Acciona Trasmediterranea per un anno con opzione sul secondo, compagnia per la quale collega i porti spagnoli di Barcellona e Cadice a Tangeri, in Marocco, e soprattutto alle Canarie; su questa rotta tra l’altro stabilisce un primato, ovvero la prima nave capace di collegare le Canarie con la Spagna in meno di 24 ore. Terminato il noleggio nel marzo 2010, la nave rientra alla base per non muoversi più, mancando di trovare un noleggio anche a causa del consumo piuttosto elevato. Sarebbe interessante poterla vedere anche in servizio passeggeri, dove potrebbe essere impiegata con successo sia sulle rotte adriatiche, sia sulle rotte per Cipro; in particolare sulla Pireo – Limassol, 540 miglia nautiche, potrebbe effettuare il collegamento in 22 ore circa a 24 nodi ed addirittura in 18 ore circa a 30 nodi, potendo in ogni caso offrire tre partenze settimanali da entrambi i porti. Incredibilmente, nell’estate 2014 la nave lascia il lay-up per venire noleggiata alla turca Ekol, col nome di “Ayshe”, per il collegamento Istanbul – Sete.

 

SUN FLOWER LINE RoRo Sunflower Tomakomai 01

SUN FLOWER LINE Ro/Ro Sunflower TomakomaiFoto ufficiale Sun Flower Line #8747

 

AEGEAN CARGO RoRo Aegean Heaven 01_George Giannakis 29Fe08

Foto © George Giannakis, Pireo, 29/02/08 #8414

 

AEGEAN CARGO RoRo Aegean Heaven 03_Personale 29Gi08

Foto © Michele Lulurgas, Neo Molo DEH (Keratsini), 29/06/08 #8748

 

TRASMEDITERRANEA RoRo Aegean Heaven 01_Apostolos Kaknis 18Lu08

ACCIONA TRASMEDITERRANEA Ro/Ro Aegean Heaven – Foto © Apostolos Kaknis, Neo Molo DEH (Keratsini), 18/07/08 #8749

 

TRASMEDITERRANEA RoRo Aegean Heaven 02_Apostolos Kaknis 18Lu08

ACCIONA TRASMEDITERRANEA Ro/Ro Aegean Heaven – Foto © Apostolos Kaknis, Neo Molo DEH (Keratsini), 18/07/08 #8750

 

TRASMEDITERRANEA RoRo Aegean Heaven 03_Apostolos Kaknis 08Se08

ACCIONA TRASMEDITERRANEA Ro/Ro Aegean Heaven – Foto © Apostolos Kaknis, Arrecife, 08/09/08 #8751

 

TRASMEDITERRANEA RoRo Aegean Heaven 04_Apostolos Kaknis 10Ot08

ACCIONA TRASMEDITERRANEA Ro/Ro Aegean Heaven – Foto © Apostolos Kaknis, Barcelona, 10/10/08 #8752

 

TRASMEDITERRANEA RoRo Aegean Heaven 05_Apostolos Kaknis 21Ot08

ACCIONA TRASMEDITERRANEA Ro/Ro Aegean Heaven – Foto © Apostolos Kaknis, Tenerife, 21/10/08 #8753

 

AEGEAN CARGO RoRo Aegean Heaven 06_Personale 08Ag10

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 08/08/10 #10988

 

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 28/06/2014 #14082

 

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 28/06/2014 #14084

 

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 28/06/2014 #14086

 

Foto © Michele Lulurgas, Perama, 30/06/2014 #14404

 

Aegean Cargo                              HOME